Al rafano vengono attribuite diverse proprietà terapeutiche che apportano benefici in caso di inappetenza e di problemi di digestione; la sua assunzione infatti favorisce la produzione di bile aiutando il processo digestivo. Il rafano, grazie alla presenza dei glicoli dell'olio di senape, ha proprietà antinfiammatorie ed analgesiche che esplicano i loro benefici soprattutto nei confronti delle vie urinarie e respiratorie. Altri benefici riscontrabili dal consumo del rafano sono il miglioramento della circolazione sanguigna e di conseguenza tempi più brevi per il recupero delle forze in caso di stanchezza. Il rafano deve essere consumato in tempi brevi, conservato sott'aceto oppure, dopo essere stato grattugiato, può essere riposto nel congelatore. È ottimo anche per chi vuole mantenersi in linea, infatti ogni 100grammi di rafano si ha un apporto calorico di 20 kcalorie. È inoltre ricco di vitamina C (79.31 mg di vitamina C ogni 100 g di rafano crudo).